Attività di ricerca

City Sensing e City Model per la Smart City

"City Sensing e City Model per la Smart City" è un progetto di ricerca dell'Università Iuav di Venezia focalizzato sull'impiego degli strumenti e dei metodi dell'information design applicato alla città il territorio e l’ambiente e sui temi della città intelligente.

Su questo versante, l'attività di ricerca si è svolta all'interno di un incarico triennale di Ricercatore presso il Dipartimento di Progettazione e Pianificazione in Ambienti Complessi.

 

Lo scenario delle nuove tecnologie orientate alla città, il territorio e l'ambiente

Negli ultimi anni, recenti esperienze di ricerca a livello internazionale di impiego di sensoristica diffusa e rilevamento immersivo sul territorio ha di fatto delineato un settore di impiego di tecnologie per il territorio piuttosto ben caratterizzato che si sta delineando parallelamente a quello più consolidato del Remote Sensing (Tele-Rilevamento) e che potremmo definire City Sensing.
L’elemento che contraddistingue particolarmente il City Sensing è l’uso di dispositivi tecnologici di rilevamento di piccola dimensione, miniaturizzati, portatili o personali che permettono di “sbriciolare” sul territorio i punti di acquisizione mantenendoli collegati, penetrando a fondo nei contesti complessi come quelli urbani permettendo quindi di analizzarli dall’interno.
Un secondo ma non meno importante elemento è dato dalla dimensione del tempo reale che è ormai permea l’uso di tecnologie di rilevamento diffuso grazie allo sviluppo dei sistemi di connettività. Lo spazio urbano (ma non solo urbano) è divenuto uno spazio interconnesso a tutti gli effetti e grazie a questa condizione i flussi di dati provenienti da una miriade di dispositivi tecnologici (anche non destinati necessariamente all’acquisizione di informazioni sul territorio e l’ambiente) possono essere aggregati istantaneamente e organizzati all’interno di un database geografico fornendo importanti rappresentazioni di quanto sta realmente accadendo intorno a noi.
Possiamo parliamo sempre più di rilevamento immersivo come nuova e stimolante opportunità di indagine sul territorio e sull’ambiente che permette di integrare il quadro di conoscenze già alimentato da dati telerilevati e da giacimenti informativi e indispensabile per una corretta gestione del territorio e dell’ambiente.
I più importanti progetti di real time City Sensing che costituiscono un riferimento sia sul versante scientifico sia su quello culturale sono condotti da Senseable City Lab al MIT e dall’Università di Cambridge in alcuni casi in partenariato con grossi nomi del panorama ICT (cfr Microsoft SensorMap).
 

Dottorato di Ricerca "Nuove Tecnologie per la Città, il Territorio e l'Ambiente"

Nel curriculum di Dottorato di Ricerca in Nuove Tecnologie per la Città, il Territorio e l'Ambiente si costruisce un profilo di ricercatore nell’area ICT orientato verso i temi della pianificazione, del governo e della gestione del territorio e della tutela dell’ambiente alle varie scale e nei vari settori.

Il dottore di ricerca acquisisce da un lato competenze e conoscenze approfondite sulle risorse tecnologiche e sulle problematiche applicative di riferimento : ambiente, pianificazione e uso del suolo, sicurezza idrogeologica, mobilità; dall’altro una sensibilità sugli aspetti che caratterizzano il rapporto tra modelli di conoscenza e processi decisionali, avendo come riferimento la costruzione di quadri di conoscenza condivisa a supporto dei sistemi di azione, che sono alla base dei processi di governance del territorio e dell’ambiente.
 

L'attività in seno al dottorato iniziata nel 2008 si è conclusa a fine 2010. Durante lo svolgimento del corso si sono intrecciate relazioni significative con l'attività dello spin-off UniSky e con le attività formative della laurea magistrale e il Master di II livello in SIT e Telerilevamento.


> scheda profilo dottore di ricerca

> vai al sito del dottorato

> vai al sito dell'area SIT Formazione e Ricerca