Conoscenza e decisione

La complessità delle problematiche connesse alla gestione del territorio e dell’ambiente (sicurezza, qualità, efficenza) comporta una crescente domanda di conoscenze sulle trasformazioni avvenute, sullo stato di fatto e sui trend. 
Nonostante sia del tutto evidente lo straordinario sviluppo delle risorse scientifiche e tecnologiche oggi disponibili per l'osservazione e il monitoraggio sistematico di territorio e ambiente appare urgente un impegno collettivo (istituzioni, mercato, comunità locali) per rendere il più possibili efficaci ed accessibili quadri di conoscenza del territorio e dell'ambiente orientati a processi decisionali evoluti e condivisi.

Lo stato della conoscenza del territorio e dell'ambiente nel nostro paese è in una fase particolarmente critica.
Stiamo attualmente assistendo ad un forte ritardo culturale sul tema dell'informazione a supporto dei processi decisionali accompagnata da una crisi profonda dell'iniziativa pubblica, sia a livello centrale che periferico, e ad una presenza di iniziativa privata modesta e settoriale. E' una condizione diffusa che connota trasversalmente le grandi tematiche dell'ambiente, della difesa del suolo, della mobilità, e dei processi di pianificazione.
La tecnologia in realtà offre oggi strumenti di straordinaria efficacia e dai costi più che accessibili. La realizzazione di quadri di conoscenza per i processi di pianificazione, tutela e valorizzazione del territorio e dell'ambiente è diventato il presupposto pressochè inderogabile per questo tipo di attività, mentre le reti telematiche stanno assumendo, nonostante le molte resistenze culturali ed economiche, un ruolo di prim'ordine nell'attuazione di tutti i processi di partecipazione e condivisione connessi alle attività di governo del territorio.

postato da Giovanni il 23/07/2013 13:13:57

Aggiungi un commento a questo post